Il simbolismo

Durante l’incubo il giovane Kanu diventa Kurtz, un dittatore razzista che perde ogni forma di moralità in cambio del potere. La villa è asserragliata da forze esterne che il voice
over (ovvero la segretaria di Kurtz) descrive come lo xenofobo medio europero descrive l’immigrazione continua di questi anni. Quindi ci è un continuo ossimoro narrativo che vede Kurtz (un uomo di colore) descrivere con toni razzisti gli invasori, proprio come potrebbe fare un dittatore xenofobo bianco. Lo stile steampunk delle vesti di Kurtz richiama il colonialismo europeo in Africa, lo stesso nome (Kurtz) richiamea i ll Kurtz del libro Cuore di Tenebra. Molte delle scene richiamano gli ultimi atti di Hitler all’interno del Bunker di Berlino.

Leave a Reply